8 marzo 2015

"RADICCHI"


Oggi vi parliamo di un alimento molto italiano, per il quale siamo riconosciuti in tutto il mondo!
Parliamo dei radicchi dette anche "Cicorie" dal suo nome scientifico Cichorium intybus che sono disponibili in un grandissimo numero di varietà e che vengono solitamente distinti in base alla forma della pianta e dal colore delle foglie.
Sono caratterizzate da un particolare metodo di coltivazione, cioè la forzatura e l'imbiancamento, che consiste inizialmente nel coltivare la pianta in campo aperto e successivamente queste, raccolte con la radice, vengono poste le une accanto alle altre con le radici sommerse in acqua.
Dopo una decina di giorni le piante vegetano e creano delle foglie interne tenere e rossicce.

Secondo la forma proviamo a  raggrupparle un due grandi gruppi quelle tondeggianti e quelle allungate:

- I radicchi tondeggianti ottimi per la preparazione di risotti ed insalate: 

. il Radicchio Di Chioggia che si riconosce per la forma a palla e  le foglie accartocciate le une alle altre
. il Radicchio di Verona  grande e tondeggiante con foglie rosso- vino
. il Radicchio di Castelfranco che è il più decorativo, sembra un fiore con i petali sfrangianti che virano dal giallo al rosso-viola.




- I radicchi allungati ottimi per la preparazione di risotti e da fare grigliati :

. il Radicchio di Treviso Igp dalle foglie lunghe ed affusolate, che è la varietà più conosciuta
. il Radicchio Tardivo di Treviso da foglie lunghe ed affusolate, con coste centrali bianche e foglie rosse-violacee
. il Radicchio Pan di zucchero ha un corpo voluminoso ed affusolato, di colore verde chiaro-bianco



2 commenti:

  1. Ottimo il radicchio, delizioso nei risotti! Grazie per la spiegazione dettagliata di questo alimento! Buona giornata, ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao Molly, anche io lo adoro!

    RispondiElimina